?

Log in

No account? Create an account
川の流れにゆられ流れる
scivolano nel flusso del fiume
名も知らぬ花びら
dei petali di cui non so il nome
いづくより来たりし花
mi chiedo da dove vengano questi fiori
行くあても知らずして
non so neanche dove stanno andando

遠きなつかし日々の名残は
le tracce di quei lontano nostalgici giorno
今も変わらずにあれど
sono ancora qui senza cambiare ma
手をのばせば消えてゆく
あなたの香り
se allungo la mano il tuo profumo svanisce (va svanendo)

雨にも負けず 風に揺られて
senza essere sconfitto dalla pioggia e colpito dal vento
思い誇りて咲いた
è fiorito con orgoglio
あなたの名は
il tuo nome

愛しくも あなたは見えず
anche se così amorevole non posso vederti
見えぬまま 微笑みいたる
sorrido anche senza vederti (mi fai sorridere)
春の花 それは麗しき
i fiori di primavera sono estremamente belli
風に舞う もののあはれと
fluttuano (danzano) nel vento, l'apprezzamento della bellezza della natura

Tags:

Kaguya

今は昔 かぐやの姫と (いふものありけり)
C'era una volta una principessa chiamata Kaguya
三月ばかり よきほどとなる (大人になりぬれば)
in soli tre mesi è cresciuta considerevolmente (in un'adulta)

風の噂に聞くほどの
da quello che sento tra le dicerie nel vento
月のように美しきひと
lei è bella come la luna

君の名は
il tuo nome è
なよ竹の KAGUYA
Kaguya di Nayotake (banbù sottili)
振り向いてくれ KAGUYA
voltati (verso di me) Kaguya
哀しげなその瞳に 恋してるノンフィクション
In quegli occhi pieni di tristezza, è quella non-fiction che amo
今宵 月を見上げたまま
stanotte mentre guardi la luna
泣かないでくれ KAGUYA
non piangere
消える未来とわかっても 心も心ならず
anche se so che non c'è futuro il cuore vuole quello che vuole
O-e-o-e-o-e-o-e oh 恋の SAGA

姫の家に 入りて見れば (きよらにていたる)
quando ho provato ad entrare nella casa della principessa
これならむと おもひて とらへて (のがさじとすとて)
c'era una bellissima donna, (ho pensato è lei) vedendomi ha cercato di fuggire
ma ho afferrato la sua manica (non ti lascerò scappare)
追えば霧となるあなたを
più ti seguo più svanisci nella nebbia
今日も想うだけ 月のように
anche oggi penso solo a te, come la luna

君の名は
なよ竹の KAGUYA
振り向いてくれ KAGUYA
哀しげなその瞳に 恋してるノンフィクション
今宵 月を見上げたまま
泣かないでくれ KAGUYA
消える未来とわかっても 心も心ならず
O-e-o-e-o-e-o-e oh 恋の SAGA

Looking for my princess
Looking for my princess
愛おしくて
così amorevole
Looking for my princess, far
あなたが僕を弱くするんだ
you make me weak

君の名は “KAGUYA”
なよ竹の KAGUYA
振り向いてくれ KAGUYA
哀しげなその瞳に 恋してるノンフィクション
今宵 月を見上げたまま
泣かないでくれ KAGUYA
消える未来とわかっても 心も心ならず
O-e-o-e-o-e-o-e oh 恋の SAGA
O-e-o-e-o-e-o-e oh 恋の SAGA

Tags:

Candle

夜の空 滲む光を 肩すくめ見上げている
il cielo notturno, le luci sfocate, guardando su alzo le spalle
あの日にはもう巻き戻せない
non posso più riavvolgere quel giorno
悲しみ見ないようにして
per non vedere il mio dolore (tristezza)

街中が煌めいてる 僕の想いを探して
mentre cerco i miei sentimenti il centro della città luccica
「何してる?」って電話した向こう
dall'altro lato del telefono mi chiedi "che stai facendo?"
誰かと笑う君の声
(sento che) ridi con qualcuno
「よかったね、じゃ…またね」

幸せ願えるよう 僕ができることは
quello che posso fare è desiderare la tua felicità
君と見た夢乗せる 星がこの手に落ちなくても
i sogni che ho visto con te, anche se le stelle non cadranno mai nelle mie mani
二度と逢えなくても
anche se non ci incontreremo di nuovo
あの笑顔がずっとつづくため
finché quel sorriso continui per sempre
君に向けた想いの灯を 願い込め消すこと
desidero che la luce (fiamma) che ha i miei ricordi per te svanisca

悲しみはもういらないよ 閉じた瞳の奥には
non ho più bisogno di questa tristezza, in fondo ai miei occhi chiusi
ほら新しい灯をともしていく 真っ白な君の姿
vedi una nuova luce accende la tua pura bianca figura
「綺麗だよ、おめでとう…」

幸せ溢れるよう そっと見守ってる
sei colma di felicità mentre veglio gentilmente su di te
君が見る夢つめた 花束がヒラリと舞って
la (collezione) di sogni che vedi (ti riempiono), il bouquet svolazza leggermente
涙浮かべ歩く後ろ姿見つめ
mi vengono le lacrime agli occhi vedendo da dietro la tua figura camminare
いつの日も君が笑って過ごせますよう
un giorno passerai tutto il tempo ridendo
この灯に願った
è quello che ho desiderato a quella luce
降り注いでく想いは
i sentimenti che si versano (cadono) su di me
まるで涙みたいに溶けたキャンドル
sono come le lacrime sciolte della candela

揺れる灯見つめ願うよ 幸せでいるように
prego alla debole luce di farti stare felice
遠くから 心から 想っている
da lontano dal cuore è quello che provo
だから君が 辛くなった時は
quindi nei momenti difficili
今までの灯じゃないともしび 君の元へ届けるから
manderò a te questa luce, non la stessa che è stata fino ad ora
夢を願ってね
prego per i tuoi sogni

Chinen Yuri 10000 word intervista

-Quindi, com'eri da piccolo?
Hmm.....non ero proprio timido.

-Oh
Quando ero piccolo i miei genitori erano soliti tenere una classe di ginnastica. Mia sorella maggiore; lei è due anni più grande di me, era solita prendere lezioni lì. Io ero così piccolo a quel tempo e non potevo stare a casa da solo, quindi andavo in quella palestra con loro e aspettavo che finissero. Ero solito parlare con tutti i genitori quindi credo che è per questo che non ero troppo timido a quel tempo.

-Tu non facevi ginnastica?
Io...bé per qualche ragione non mi venne in mente. E c'è anche che iniziai danza quando avevo tre anni, e da allora il mio mondo ruotava attorni alla danza.

-Cosa ti portò a danzare?
Non lo ricordo tanto bene, ma credo che fu mia madre. Ricordo che all'inizio sentivo che danzare ere

(ballare) era difficile; continuavo a muovermi in modi opposti per causa della mia inabilità di tenere il ritmo.

-Ma tu hai resistito.
Credo che sia quella sensazione di compimento che provi quando ti impegni a superare le tue debolezze una per una. Dopo due anni pregai i miei genitori di mettermi in un'altra classe.

-Quindi, quando hai iniziato a mostrare interesse per la JE?
All'inizio, era che a mia sorella maggiore e a mia madre piaceva Sakurai-kun e credo che fui influenzato da questo. A quel tempo stavo all'asilo e mi piaceva la JE, e il mio sogno era entrare nella JE. È stato proprio quando gli Arashi hanno debuttato e cantavo le loro canzoni.

- E il tuo amore per Ohno-kun è abbastanza risaputo.
Sono andato a un live degli Arashi quando stavo al primo o secondo anno. Fino ad allora avevo questa impressione che Ohno-kun, non fraintendetemi, ma avevo quest'impressione che fosse in tipo spensierato. Ma poi sul palco, quando l'ho visto lì, ballare, era così diverso, così kakkoii. Volevo davvero stare su quel palco e sorprendere tutti come lui.

-Quindi quello è stato il motivo per cui hai fatto l'audizione per la JE.
Sì, mandai il mio curriculum alla fine del terzo anno e mia madre era così entusiasta.

-Come ti sei sentito quando ti dissero che avevi passato il primo stage?
All'inizio del quarto anno arrivò una lettera con la data e l'indirizzo per il secondo stage. Ero così felice, dissi:"Sì!"

-Com'è andata l'audizione?
A quel tempo vivevo a Shizuoka, quindi sono dovuto andare su un treno ad alta velocità con mia madre ero così nervoso. Intendo mi avrebbero giudicato sulla mia danza e tutto. Non pensavo davvero ad entrare o no, ma poi, avevo passato la mia vita danzando/ballando da quando avevo tre anni, quindi non volevo perdere con gli altri ragazzi.

-Hai fatto l'audizione per "Ninja Hattori-kun" subito dopo l'audizione per la JE, vero?
Johnny-san venne da me e mi disse:"Hey, sei interessato per l'audizione? Va a chiedere a tua madre se puoi farla". Io all'inizio volevo entrare nella JE per ballare, quindi pensai che il film era totalmente fuori questione. Ed ero come: "Andiamo a casaaa. Voglio dormireeee. Torniamo a casaaa" a mia madre piagnucolando. Ma lei disse: "Ti darò un nuovo gioco". Quindi sono finito per fare l'audizione. (ride)

-Ahahahah
Passai anche l'audizione per il film, quindi davvero è stato due piccioni con una fava (ride). È sconcertante quando ci pensi se non avessi fatto l'audizione per il film, avrei potuto non essere lì.

-Com'è stato girare per il film?
Durante le riprese ho vissuto in un hotel a Tokyo per circa un mese e mezzo. Nell'intervista del making of ricordo che dissi che era divertente e che non mi sentivo affatto solo. Fingevo di essere forte. Considerando che in realtà mi sentivo sempre solo e c'erano dei momenti in cui mi sono sentito male. In quei momenti mia madre veniva subito da Shizuoka. Era rincuorante per me, e mi sono sentito davvero sostenuto.

-Quindi dopo questo le tue attività da junior sono continuate a crescere?
Vivevo ancora a Shizuoka quindi mi chiamavano solo a volte per delle interviste. Quindi all'inizio non facevo davvero cose come ballare dietro i sempai.

-Giusto
Anche quando mi chiamavano per delle interviste non avevo amici quindi
stavo solo lì seduto, nervoso finché il fotografo chiamava il mio nome.
Facevo i miei scatti e tornavo a sedermi su quella sedia chiudendomi in me stesso. Gli altri erano abituati a questo quindi chiacchieravano e giocavano.

-Volevi che qualcuno ti parlava?
Bé...non davvero perché sarei diventato ancora più nervoso (ride). Da quello che ricordo c'è stata una volta in cui mi è capitato di fare un'intervista con Yabu-kun. Non abbiamo avuto molta conversazione, ma Yabu-kun che era seduto accanto a me mi colpiva sulle ginocchia e io colpivo lui. Credo che azioni come quella mi hanno lentamente sciolto.

-Eri in grado di vedere Ohno-kun essendo diventato un junior?
Un giorno quando sono andato a Tokyo per un'intervista, Matsumoto-kun stava girando nello stesso studio. Io andai a salutarlo e gli dissi che amavo gli Arashi. Lui mi chiese quale canzone mi piaceva di più e io risposi Tomadoinagara lui mi disse che ero all'antica (ride). Gli dissi anche che sarei andato al loro concerto a Nagoya e mi invitò nel backstage.

-Quindi incontrasti Ohno-kun per la prima volta nel backsage di quel concerto?
Sì. Stavano tutti facendo il make-up e tutto e come ho individuato Ohno-kun, Sakurai-kun è venuto da me e ha giocato con le mie guance. Ero così felice, non ricordo neanche cosa dissi a Ohno-kun. (ride)

-Ahahahah
Dopo questo, mi lasciarono nello backstage nella camera dei junior. All'improvviso alcuni ragazzi si avvicinarono a me e mi chiesero se sapevo chi fossero. Mia madre mi bisbigliò all'orecchio che era Kitayama-kun. Ora che ci penso era Kitayama-kun e c'era anche Fujigaya-kun.

-Come ti sentivi riguardo al debutto a quel tempo?
In quel live vidi tutto il pubblico dal percorso che collega al palco. Io aspiravo di camminare oltre quel percorso per arrivare dall'altro lato, dove puoi avere una vista più chiara e larga del pubblico. Ma a quel tempo tutto quello che volevo fare era ballare, prima dietro ai sempai, eventualmente dietro gli Arashi.

-Come ti sentivi a non essere chiamato perchè vivevi a Shizuoka?
Ho visto un sacco di junior in tv. Yuto-kun e Ryosuke iniziarono a ballare in posizioni che attiravano molta attenzione e io li invidiavo. Specialmente quando ho visto Ryosuke in tv, volevo ballare con lui.

-Ti sei trasferito a Tokyo quando hai iniziato le medie?
Mi sono trasferito a causa del lavoro di mio padre. Avevo sempre voluto trasferirmi a Tokyo per poter fare più attività come junior. È successo davvero in un buon momento. Tutto si basa su fortuna e tempistica nella mia vita. (ride)

-Le tue attività da junior aumentarono dopo il trasferimento?
Sì. Subito dopo il trasferimento sono stato chiamato per le prove del concerto dei junior al Budokan. Io feci pratica normalmente e il giorno dopo per qualche ragione fui messo in posizione con il gruppo principale di junior. Persone come Ryosuke, Yuto-kun, Inoo-chan e Daiki-kun erano lì. E io ero come:"EH?!" Perché erano tutti i membri che si vedono in tv. Ero così felice. Sì estremamente felice.

-Quindi la tua aspirazione di ballar con Yamada-kun si stava improvvisamente avverando.
Sì. A quel tempo tutti erano soliti chiamare Ryosuke "Yama-chan". Io volevo mostrarmi amichevole quindi lo prendevo in giro e lo chiamavo "Kaba-chan" e lui: "Hey, mi arrabbierò con te" ma lo stesso lo chiamavo "Kaba-chan", era divertente. (ride)

-Di sicuro non era tutto pieno di felicità, hai dovuto anche affrontare delle difficoltà?
Bè....credo che era difficile mantenere il passo con la coreografia che giá tutti conoscevano, dovendola imparare dall'inizio.

-È stato difficile anche per te?
Ero solito prendere lezioni cinque volte a settimana, quindi pensavo che sarebbe stato facile. Ma in realtà c'era un'immensa quantità di coreografia con così poco tempo per ricordatela. Un junior deve imparare la coreografia di una canzone in 3-4 ore. Forse anche 2 canzoni. È stato difficile all'inizio, non essere in grado di tenere il passo con la velocità anche se avevo sempre ballato

-Come lo hai superato?
Quando avevamo del tempo libero durante le prove, chiedevo a persone come Ryosuke e Yuto-kun di fare la coreografia con me. La coreografia era diversa fra tutti, quindi era come, chiedi a quel ragazzo per questa canzone, chiedi a un altro per quest'altra canzone.

-Sembra problematico
Bè, non lo penso a come un problema. Mi piaceva ballare e c'era quella gioia di poter stare su quel palco che mi faceva andare avanti. Potevo finalmente stare su quel palco.

-Com'è stato essere in grado di poter stare sul palco per la prima volta al Budokan concert?
Alle prove, stavo scherzando con Ryosuke
e gli mostrai una piroette. Il nostro coreografo la vide e quindi disse:"Hey, cosa ne pensi di farla nell'apertura del concerto?" Quindi ottenni un istantaneamente un solo. È abbastanza incredibile.

-Un'improvvisa promozione
All'apertura andai lì fuori per conto mio facendo piroette e potevo sentire gli altri junior e il pubblico pensare chi diavolo sia questo ragazzo. Ma mi sono sentito bene di stare finalmente su quel palco.

-Nel 2007 sei stato scelto per far parte degli Hey!Say!7.
Sono stato chiamato mentre ballavo dietro ai Kat-Tun, con gli altri quattro. Johnny-san aveva una lavagna con lui e ci scrisse Hey!Say!7. È come se ci stesse dicendo"Questo è quello che sarete da ora in avanti". Ero così felice è stata la prima volta che facevo parte di un gruppo.

-Sei mesi dopo il tuo debutto gli Hey!Say!JUMP furono decisi.
Sì, all'inizio ci dissero solo che era per un'altra intervista, ma quando arrivai lì c'erano i membri degli Hey!Say!7 come al solito, ma c'erano anche Yabu-kun, Hikaru-kun e Ino-chan quindi pensai che era strano. Ma poi mi resi conto che eravamo vicini al campionato di pallavolo, e c'era questa questione sul debutto nell'aria tra i junior. A quel tempo Ya-Ya-Yah, A.B.C, Kis-My-FT2, J.J.Express erano i gruppi principali nei junior e poi sotto di loro c'eravamo noi Hey!Say!7. Quindi si supponeva che uno dei quattro gruppi sarebbe debuttato. Non avevo mai pensato che potessimo essere noi. Perchè non era passato neanche un anno da quando mi ero trasferito a Tokyo e avevo finalmente iniziato a ballare con gli altri junior. Ma come vidi i membri riuniti rimasi colpito. Vidi la possibilità di un debutto.

-Ed avevi ragione
Apparentemente c'erano membri a cui era già stato detto prima di quel giorno, ma io ero uno di quelli a cui non era stato detto, quindi stavi lì curioso ma eccitato consapevole della situazione. (ride)

-Un inaspettato precoce debutto. Non ti sentivi perso?
Bé non avevo il tempo per sentirmi perso. Abbiamo avuto il nostro concerto al Tokyo Dome lasciandoci con la sconcertante domanda del perché abbiamo tenuto il nostro concerto in un posto così grande. Non riesco neanche a ricordare com'è stato il concerto; ero così nervoso
Il meglio che potevo fare a quel tempo era ballare come mi avevano insegnato, cantare come mi era stato detto.

-Tutti i tuoi sogni si sono avverati all'improvviso.
Sì, quindi è stato un peccato non poter ballare dietro agli Arashi alla fine. Ma era troppo da chiedere.

-Può essere
Non potevo arrendermi così, quindi dopo il debutto, dissi a Ohno-kun che volevo ballare dietro a loro, ma lui rispose: "No, tu hai debuttato, Chinen-kun" Volevo lo stesso fare qualcosa con lui. Come Taguchi (Junnosuke)-kun e Higashiyama (Noriyuki)-san hanno fatto uno stage. Spero di poter fare una cosa del genere con lui un giorno.

-C'è qualcos'altro in particolare che hai provato debuttando?
Um....Bé a volte, forse sono solo io essendo ipersensibile, ma di volta in volta sentivo gli sguardi dagli altri junior. Credo che tutti li abbiamo sentiti. Abbiamo saltato gli A.B.C. e i Kis-My-Ft2 e tutti gli altri sempai che rispettavamo. C'erano volte in cui loro dovevano ballare dietro di noi, e noi ci sentivamo davvero a disagio e dispiaciuti.

-Qualche sempai con cui eri buono amico?
Tsuka-chan. Tsuka-chan non mi supportava solo in termini di acrobazie, ma si è anche preso molta cura di me in generale. Spesso tornavamo a casa insieme e mi offriva da mangiare. È stato specialmente toccante come anche dopo aver debuttato mi trattava come sempre, anche se doveva provare qualcosa verso noi.

-Hai debuttato quando eri al secondo anno delle medie. Dopo sei andato alla scuola superiore Horikoshi con Yamada-kun e Nakajima-kun.
Bé ad essere sinceri, non volevo andare alle superiori (ride).

Avevamo già debuttato. Pensavo che era meglio concentrarmi a seguire solo quella strada. Ci ho pensato fino all'ultimo minuto e poi mi sono iscritto.

-Cosa ti ha fatto prendere questa decisione?
Una cosa che le persone della mia agenzia mi hanno consigliato: "Pensare alle mie fans" . E ci ho pensato. Fans della mia età, fans più piccole. Ho deciso di percorrere questa strada. Sentivo che era inutile andare alle superiori. Ma stavo solo supponendo che era inutile, non era un'opinione derivante dall'esperienza. Se qualcuno avesse deciso di non andare alle superiori perchè Chinen-kun non ci va? Se andare alle superiori sarebbe stato fruttuoso, non lo sapevo, ma sapevo che tutto dipendeva da me. Ecco perché ho deciso che se ci sarei andato, avrei fatto tutto per bene, la scuola e il mio lavoro.

-Capisco. Quindi come sono state le superiori?
È stato molto divertente, sono felice di esserci andato (ride). Ad un punto sono stato separato da Ryosuke, ma sono stato sempre nella stessa classe di Yuto-kun.

-Che tipo di ricordi hai?
Sono stato letteralmente con Yuto-kun tutto il tempo. E, bé forse è un po' strano dirlo io stesso, ma noi due eravamo abbastanza diretti e quando avevamo pallavolo come sport, noi eravamo del tipo "Sì, facciamolo. Intendo pallavolo=noi"(ride). E quando vedevamo dei compagni barare noi eravamo del tipo: "Manteniamo le regole!"

-Ahahahah.
Con Yuto-kun quando eravamo in prima ci sono stati alcuni eventi scolastici dove stavamo per tre notti circa e lui fu scelto come il leader dei ragazzi, nominato dal nostro insegnante. Era un così duro lavoro che è stato anche un po' male, ma ancora oggi quando Yuto-kun e io parliamo torniamo un po' a quell'atmosfera da scuola superiore e ci abbandoniamo un po' nei ricordi.

-E in seconda sei diventato parte degli NYC.
Lo sai non è una cosa che puoi semplicemente fare, far parte di due gruppi contemporaneamente, quindi è stato grande. Eccetto che ci sono solo tre di noi negli NYC, il che significa se apparivamo in un tv show era probabile che dovevamo parlare tutti e questo era snervante (ride). Sono grato che Ryosuke era lì con me, ed è stata anche una grande opportunità per rendermi conto dell'importanza dei membri. È solo che anche adesso per la maggior parte del tempo le nostre attività sono con i JUMP, quindi mi sento sinceramente in colpa per Yuma, allo stesso tempo sento davvero che Yuma sia una persona molto forte.

- Io so che metti tanto tempo e tanti sforzi in tutto quello che fai. Ma sembra tutto una favola sentendo la tua storia.
Credo di aver affrontato meno difficoltà di tutti. L'80% dei miei successi sono di fortuna.
Credo che tutti affronteranno la stessa quantità di difficoltà, che sia prima o dopo nella loro carriera. Anche guardando i JUMP al completo puoi dire che è per lo più fortuna. Siamo stati solo più fortunati degli altri gruppi. Quindi sono sicuro che nel futuro ci saranno molte che dovremo affrontare. Provo a ricordare a me stesso che siamo tutti combattenti, costantemente in battaglia. Più di tutto credo che possiamo farcela.

-Capisco
Quando abbiamo debuttato, non eravamo molto abituati a stare su un palco. Era come se stavamo costantemente sulla corda diversamente dagli altri gruppi che avevano l'esperienza per superare tutto questo. Noi l'ho avevamo solo fatto appena. Ma mentre facevamo tutte queste cose abbiamo avuto le nostre fans con noi. Adesso guardano indietro abbiamo pianto molto.

-Avete pianto?
L'ultimo concerto del nostro secondo tour è stato al Tokyo Dome. Eravamo soli quella volta, diversamente dal nostro debutto, e i posti erano pieni. Abbiamo visto i posti in alto illuminati dalle pen lights, ed era così bello che abbiamo pianto tutti. Non abbiamo mai detto parole dirette, ma lì finalmente sapevamo di sicuro che tutti provavamo la stessa cosa. Il nostro legame si è rafforzato. Lo sai le fans sono così forti. Noi stiamo sullo stage per farle sorridere, rallegrare e quindi darle forza. Ma quando ci pensi su le fans danno più forza a noi di quanta ne potremo mai dare a loro.

Abbiamo pianto anche al nostro secondo SUMMRY. Feci il trapezio per la prima volta. Ryosuke fece il funambolo per la prima volta. È stato ricco di cose. Sono abbastanza sicuro che è stato uno dei show peiù difficili che abbiamo fatto. Alle prove non andavamo molto bene. Credo che effettivamente non c'è mai staava una volta in cui abiamo fatto le prove senza nessuno che sbagliasse. Temevamo tutti i risultati perchè la qualità era così povera; nel senso come potremo far vedere questo al nostro pubblico? Quando siamo riusciti a fare l'intero spettacolo il primo giorno alla prima esibizione abbiamo tutti pianto. Puoi pensare che il pianto arrivi l'ultimo giorno. Ma eravamo così preoccupati che questa esibizione sarebbe stata un fallimento.

-Eravate così ansiosi?
Siamo stati fortunati ad aver debuttato così presto, ma questo voleva dire che la nostra esperienza nè le nostre esibizioni erano all'altezza. A volte abbiamo riso a volte abbiamo pianto. Così è come ci siamo guadagnati tutto, uno per uno.

-Arioka-kun ha menzionato che quando le cose non andavano troppo bene per lui al SUMMARY, il tuo messaggio lo ha aiutato a riprendersi.
Veramente non me lo ricordo. (ride) Ma è piacevole sapere che quello che ho fatto ha aiutato Daiki.

-Quindi, ci sono state delle occasioni in cui sei stato aiutato dai membri?
Oh innumerevoli volte. Quando dovevo fare il trapezio al SUMMARY non potevamo passare un sacco di tempo a provarlo. Ogni pratica era importante e quando stavo per fare il mio numero vidi i membri, silenziosi, guardarmi, negli occhi, così potevo concentrarmi. Quello che pensai era "Stanno guardando me. Sono lì per me. Posso farlo." Quando ci sono riuscito i miei membri sono venuti da me e mi hanno dato il cinque. Davvero sono sempre stato sostenuto dai miei membri.

-Se c'è stato un altro fattore che ti ha aiutato a superare le difficoltà, cosa sarebbe?
Direi che è il mio amore per questo lavoro. Ma è vero quando ho detto che i membri sono il più grande fattore che contribuisce. Quando ho dei dubbi i miei membri sono lì per me. Quando affronto dei fallimenti le mie fans saranno lì per me. Quindi posso continuare ad affrontare nuove sfide ed ecco come sono sempre venuto fuori dai momenti difficili. Anche se io non dovrei essere troppo dipendente dalle mie fans, credo che non posso fare niente che contare su di loro. (ride)

-Sembra che finora i JUMP abbiano sempre seguito un brillante percorso, ma sentendo la tua storia ci fa vedere che hai fatto tutto passo dopo passo.
Non è una cosa del passato, ci stiamo ancora muovendo passo dopo passo. Stiamo solo iniziando ad afferrare il significato dietro le parole di Johnny-san.

-Le parole di Johnny'san?
"Voi ragazzi dovete solo fare quello che volete". Ci ha sempre detto così. "Fa quello che vuoi" Non è che noi ci trattenevamo da quello che volevamo fare, eravamo solo...riluttanti. Una parte di noi non era sicura di quale fosse il modo giusto per esporre queste opinioni. Ma ora siamo tutti a proprio agio credendo in quello che Johnny-san ci ha detto. I JUMP sono diventati di più come... JUMP. Adesso quando dobbiamo fare dei concerti, cerchiamo di metterci tutto quello che possiamo, dicendo a tutti delle nostre opinioni in cosa vogliamo fare per le fans. Ecco come stiamo cambiando.

-Capisco
I JUMP erano soliti ad essere un gruppo molto obbediente. Qualcuno della JE potrebbe essere, fa questo, e poi fai quello, andrai bene, e noi annuivamo solo e facevamo quello che ci dicevano. Ma ora siamo in grado di dire .
quello che vogliamo fare. Credo che è così che i JUMP diventeranno JUMP da ora in avanti.

-Fai quello che vuoi. È semplice, ma anche davvero importante.
Certamente mantenere questo equilibrio è difficile. C'è stata questa volta quando la JE voleva che noi facevamo una certa cosa a uno dei nostri concerti. Ma dal nostro punto di vista non ne eravamo tanto entusiasti. Il nostro coreografo -credo che lo capì dal linguaggio del nostro corpo- disse solo "Ci saranno momenti come questi. Ma questo è per il vostro bene. Per adesso fate quello che vi è stato detto il meglio che potete." È solo recentemente che siamo diventati consapevoli di quello che dobbiamo fare e cosa vogliamo fare. Sono già passati 6 anni dal nostro debutto, ma i veri JUMP stanno solo iniziando. I nostri membri hanno iniziato a dirsi a vicenda cosa provano, e dire quello che vogliono. È appena iniziato. I veri JUMP devono ancora arrivare.

-Quindi voi non avete mai avuto dei grossi litigi?
No. Veramente non abbiamo avuto litigi. È più come Daiki e io stiamo parlando e Hikaru scapita di essere in mezzo a noi e urla solo: "Smettetela di urlarmi nelle orecchie, cosa siete? Speakers? E io e Daiki ci lamentiamo piano (ride). Anche quando ha a che fare con il lavoro, ci diciamo se non ci va bene qualcosa, ma se sfocia in una lite, noi ci fermiamo. Credo perché la maggior parte dei nostri membri è il tipo di persona che cerca di evitare le liti il più possibile. Anch'io sono così.

-A proposito, hai mai avuto un periodo di ribellione nella tua infanzia?
Um..bé non davvero. Forse quando stavo al primo anno delle elementari. Quando stavo giocando con i compagni di classe nel cortile, feci accidentalmente cadere uno dei miei amici che si fece male. Non fu una cosa così grande ma la scuola contattò i miei genitori. Quando tornai a casa mia mamma stava piangendo. Lei era del tipo: "Perché fai così?". Non avevo mai fatto piangere mia mamma. Mi sentii davvero in colpa, e lì è stato quando ho imparato che anche se non intendi farlo, puoi ferire qualcuno e renderlo triste. Credo che sia così che ho iniziato a percepire i potenziali pericoli e a cercare di non farmi coinvolgere.

-Perché, non vuoi ferire nessuno?
Sì. Ma ora, vedo che con questi membri, non devo preoccuparmi scontrarmi in opinioni e litigi. Perché, possiamo piangere tutti, no solo alcuni, ognuno di noi è un compagno che può piangere a quell'unica opinione.

-Stanno arrivando le ultime domande... quindi, hai mai considerato di diventare un ginnasta?
No.
-Allora di lasciare la JE?
No. Non credo che ci sia nient altro che questo per me. Non ho neanche mai pensato di vivere una vita senza JE.

- Ora è davvero l'ultima domanda. Che tipo di gruppo vuoi che gli Hey!Say!JUMP sia?
Che tipo di gruppo...è difficile da dire, davvero. Non è che vogliamo prendere qualcuno o qualche gruppo come modello per fare questo. Voglio andare dove nessun gruppo sia stato Voglio andare da qualche parte dove nessun gruppo è stato prima, voglio vedere una visuale che nessun gruppo ha mai visto prima, con noi 9 e con le nostre fans. Credo che gli Hey!Say!JUMP possano farlo. Gli Hey!Say!JUMP possono avere una visuale che nessuno ha mai visto.
-Eri cosí carino nelle foto quando eri un bambino
Ero davvero carino vero? Venivo spesso scambiato per una femmina. Sembra che mia sorella mi metteva il rossetto giocattolo.

-Hai anche un fratello, vero?
Mio fratello é due anni più grande e mia sorella quattro anni più grande, quindi venivo trattato come il bambino più piccolo.
Ho ancora adesso il temperamento del più piccolo.

- Così sei viziato (coccolato)?
Ero abbastanza coccolato ed ero
molto unito a mia madre. Ero solito tenermi aggrappato al suo grembiule anche quando
aveva una lunga conversazione a telefono.

-Il tuo primo amore?
Durante la scuola materna credo. Stavo
giocando con un mio amico e sua sorella quando sono caduto e mi sono fatto male.
La sorella del mio amico mi ha portato a casa.
Qualcosa del genere.

-Allora quando hai iniziato a giocare a calcio?
La J leauge è iniziata quando stavo alle
materne ed era davvero una tendenza allora. Mi ricordo anche che usavo la barra per la ginnastica del parco come goal. Mi sono unito alla squadra di calcio della scuola quando stavo alle elementari.

-Quale era la tua posizione?
La posizione del portiere era davvero popolare quindi volevo provarla. Ma non ero così bravo a calciare. Inoltre ero così piccolo non potevo raggiungere tutti i colpi alti (ride) quindi ho rinunciato ad essere portiere ed ero attaccante.

-Sei andato all'audizione dei Johnny's quando stavi in sesta elementare?
Mia sorella ha visto uno show di Domoto Koichi e c'era questo annuncio per i provini.
Lei ha inviato la domanda per me senza che io lo sapessi.

-Oh tu non sapevi della domanda?
Niente affatto. Non ero interessato e le audizioni erano il fine settimana e si sovrapponevano con le mie pratiche di calcio.
Ho detto che sicuramente non ci sarei andato e continuavo a piangere il giorno prima del provino. Dicevo: "Non voglio andarci ..... Non voglio andarci.... Non voglio andarci."

-Ma lo stesso ci sei andato
Siccome la Coppa del Mondo si sarebbe tenuta l'anno dopo (2002) c'erano le spille da collezione per i paesi rappresentativi che erano davvero popolari nella mia classe a quel tempo. I miei genitori mi hanno detto che mi avrebbero comprato la spilla se sarei andato all'audizione.

-Hahaha quindi come è stata l'audizione quando ci sei andato?
Sono andato alla sede dell'audizione e lì c'era questo bambino di fronte a me, con un cappello che sembrava molto alla moda. Quello era Inoo Kei.

-Gli hai parlato?
Niente affatto. Ma durante l'audizione c'era un momento dove ti chiedevano di fare qualcosa. Inoo ha cantato "Flower" dei Kinki Kids. Ho pensato che era davvero pessimo e ha lasciato un impressione su di me (ride).

-Cosa ha fatto Yabu-kun durante l'audizione?
Io non ho fatto niente. Dopo l'audizione mi hanno chiamato per una lezione. Anche se le lezioni erano nei fine settimana le chiamate arrivavano sempre il venerdì sera. Ho capito che non sarei potuto andare più a calcio e detestavo davvero quelle chiamate fino a che ho pensato di staccare la linea telefonica ogni settimana (ride).

-Non ti piacevano proprio huh?
Subito dopo che sono entrato nei Johnnys dovevo apparire in Music Station come junior, allora ho sbagliato i miei passi di danza. Ho pensato che dopo questo non mi avrebbero chiamato più e che da domani in poi avrei potuto condurre una vita normale.
Ma le telefonate continuavano e io ho detto la stessa cosa: "Non voglio prendermi una pausa dal calcio!" e ho pianto di nuovo. Dopo quello ho ricevuto di nuovo una spilla in cambio di andare alle lezioni di danza. Questo continuava a ripetersi.

-Quindi come sei finito a farti piacere le lezioni?
Ero davvero amato da quelli più grandi di me. Invece di giocare con quelli della mia età o quelli più piccoli, passavo un sacco di tempo con gruppi come ABC e KAT-TUN. Credo anche che andavo a casa nella stessa direzione di Tottsu (Totsuka Shota) e sono diventato amico con lui subito dopo. Kamenashi e Akanishi mangiavano anche con me e mi mandavano a casa con le loro macchine.

-Capisco
Mi continuavano a dire che ero carino e la mia testa veniva sempre accarezzata, anche se non mi piaceva. Akanishi una volta mi chiamò e io ho attaccato dopo avergli detto che ero nel mezzo di un videogioco. Sono stato davvero brusco, vero? (ride). Ma perchè ero così amato da tutti, ha iniziato a piacermi essere junior.

-Quindi cosa hai detto ai tuoi amici delle tue attività di junior?
Non l'ho menzionato affatto per lungo tempo.
I mie amici mi videro ballare in Music Station e dissero:"Non è Yabu?" e io risposi:"No è un'altra persona è impossibile che io sia in tv." (ride) Quando mi sono preso una pausa dal calcio davo come motivazioni che avevo degli incontri con la famiglia e parenti. È stato davvero difficile per me quando mi hanno chiesto se avevo iniziato a detestare il calcio.

-Subito dopo l'inizio delle tue attività da junior, furono formati gli ya ya yah, giusto?
Sì, il presidente mi disse:"Tu, il tuo nome inizia con Y, vero? Durante le prove dello Shounen club stai in questa formazione Y,A,Y,A.....voi ragazzi siete Ya-Ya-Yah."

-È stato durante il periodo che i tuoi amici a scuola non sapevano che eri un junior?
Sì e Ya-Ya-Yah apparsero presto al Music Station. Non volevo neanche andare a scuola il giorno dopo. "Sto per essere scoperto" pensavo. Come mi aspettavo, il momento che ho raggiunto il mio posto, sono venuti tutti e mi hanno attaccato con domande del tipo:"Che stai facendo??!!" AAh, non ho potuto nasconderlo più e ho confessato.

-Il variety tv Ya-Ya-yah è iniziato nel 2003. Come ti sei sentito?
Mi è stato detto, ma ci ho solo provato senza sapere se potessi. Ma quando sono stato informato di questo programma mi hanno detto che anche gli ABC sarebbero stati nello show io ero davvero felice e ho pensato che avrei potuto fare tante cose con gli ABC.

-Hikaru è entrato durante un audizione di Ya-Ya-yah, giusto?
Sì, è entrato subito dopo che il programma è iniziato.

-Prima impressione?
Avevo sentito che era entrato un bambino davvero bravo a ballare, quindi mi sono chiesto che tipo di persona era. Ma per la registrazione di "Yuuki 100%" mi dissero che io avrei cantato con Hikaru, io dovevo insegnare a lui.
Sono stato presentato a lui in questo modo.
Io non ero orgoglioso o qualcosa del genere , ma ho pensato:" Perchè devo insegnare a questo bambino!" Ma Hikaru disse:"Per favore insegnami".
Da quel momento sono passati 11 anni con Hikaru è veramente un lungo periodo.

-Come descriveresti il tuo rapporto con Hikaru in una parola?

Migliori amici, alleati, rivali, fratelli.... vanno bene tutte. Siamo stati insieme anche durante "3B Kinpachi sensei" c'è stato anche un momento in cui ho pensato "Cosa? Hikaru è il protagonista?" Ma ho visto come Hikaru ha lavorato sodo. I nostri caratteri sono davvero diversi. Hikaru pianifica ogni cosa passo dopo passo mentre io sono il tipo che fa le cose senza pianificare e a casaccio. Ci sono state molte volte in cui siamo stati in disaccordo.

-Per esempio?
Ehm... durante le prove. Hikaru vuole tutto pianificato per bene mentre io suggerisco di occuparcene al momento a seconda della situazione. Abbiamo anche avuto degli insignificanti litigi.
Oh, sì mi ricordo. Durante un concerto Hikaru non riusciva trovare il suo costume e lui disse: " Tu mi hai nascosto il costume, vero?" "È impossibile che io l'abbia fatto" gli risposi.
"Ne ho abbastanza di questa storia" "Credi ancora che ho nascosto il tuo costume, vero?" litigi come questi. Alla fine è saltato fuori che Senga aveva aveva scambiato il costume di Hikaru per suo e lo ha indossato per sbaglio.

-Ahahahah. Quindi cosa dici di essere chiamati YabuHika?
È abbastanza imbarazzante (ride)

-Gli ya ya yah hanno anche fatto un concerto da solisti, vero?
Sì, ma è stato esattamente nel periodo in cui la mia voce cambiò. Johnny-san una volta mi disse:" La buona qualità che hai è la tua voce alta." quindi ero davvero preoccupato di come le cose sarebbero andate visto che la mia voce era cambiata.Quando cantavo pensavo che le note alte erano erano ancora più difficili da raggiungere rispetto a prima. Ed ero preoccupato che non avrei potuto cantare più le canzoni che prima sapevo cantare. Durante le registrazioni mi chiedevano se volevo cantare una chiave o due più basso, ma io ero determinato a cantare nella giusta chiave.

-Cosa pensavi sul fatto di debuttare a quel tempo?
Pensavo che se avrei debuttato sarebbe stato con gli Ya-Ya-Yah. Sarebbe stato bello se avessimo potuto debuttare un giorno. Ma poco a poco "Saremmo davvero in grado di debuttare?" Cominciai a sentirmi insicuro.

-Hai mai pensato di dimetterti?
Sì, ma volevo evitarlo ad ogni costo perché sarei rimasto senza niente se avessi lasciato i Johnnys. Avevo bisogno di avere qualcosa di assicurato. Ho lavorato sodo alla scuola superiore per avere dei buoni voti per andare all'università. Ho pensato che se non sarei riuscito a debuttare, dopo la laurea avrei dovuto lasciare i johnnys e prepararmi per una vita normale di lavoro. Non penso che sono mai stato solo concentrato sul debutto non occupava i miei pensieri ma credo che da qualche parte questo c'è sempre stato in fondo alla mia mente.

-Come ti sei sentito quando si sono formati i Hey!Say!7 nel 2007?
Onestamente mi sono sentito in pericolo. Specialmente perché prima di questo c'erano volte in cui i membri dei gruppi dei junior venivano mischiati. Come quando mi hanno fatto esibire con Kitayama, Kawai e Fujigaya. Mi sono sentito come se stessero provando diverse persone per un nuovo gruppo. Furono anche formati i Kitty GYM e Hikaru fu scelto tra gli ya-ya-yah per unirsi a loro. Mi sono sempre chiesto perché.

-E così gli Hey! Say! 7 si sono formati.
È stato proprio quando stavo iniziando a chiedermi: "Debutteremo come Ya-Ya-Yah in questo modo? È questo il momento di fermarsi?" È stato durante l'estate del mio terzo anno di superiori e dovevo pensare alla mia carriera futura.

-Ma hai deciso di non dimetterti
C'è stata questa volta quando avevo un incontro con Johnny san e lui disse:" Hmm Yabu e Hikaru voi avete Ya-Ya-Yah...Cosa dovrei fare?" mentre scriveva una lista di nomi di juniors.

-Per cosa?
Ora che ci penso probabilmente era un incontro per la decisione dei membri degli Hey! Say! JUMP. Mi diede una lista di nomi in cui anche io e Hikaru eravamo inclusi e mi chiese:"Cosa ne pensi?"

-Cosa gli hai risposto?
Non sapevo che dire, siccome Yamada e Yuto erano più piccoli di me e probabilmente non avevo mai parlato prima con Keito. Inoltre ho pensato che le mie parole sarebbero state d'impatto su come sarebbero cambiate le vite di questi ragazzini, quindi non potevo dire niente di impulsivo. Avrei potuto dirgli che volevo che io e Hikaru stessimo negli ya-ya-yah, ma poi, se non avessi preso quell'opportunità e debuttato, sarei finito ad aspettare per anni. Tutto questo mi passò per la mente e ho solo detto:"Sì...va bene".

-Quale è stato il fattore decisivo dietro la tua risposta?
Sapevo che era il mio punto di svolta.
Prima ho detto che non ero troppo concentrato sul debutto, ma lì è stato quando ho capito che nel mio cuore giaceva la mia forte volontà di debuttare.

-Capisco.
Dopo Johnny-san mi disse che voleva che Hikaru e io guidassimo questo gruppo. Noi eravamo sempre stati i più piccoli i sempai ci stavano attenti, e non abbiamo mai fatto niente come prendere il comando. C'è anche il fatto che entrambi Hikaru e io siamo anche i figli più piccoli nelle nostre famiglie. Non ero sicuro se ci saremmo riusciti, ma sapevo che dovevamo farlo.

-Quindi è stata una decisione presa con determinazione.
Ero felicissimo ma anche in pena. Avevo sentimenti mischiati. Mi era stato detto di non dire a nessuno, non importa quanto intimi erano con me, del debutto come Hey!Say!JUMP. Nessuno dei Ya-Ya-Yah, eccetto Hikaru e io, ne erano a conoscenza. Quando gli Hey!Say!7 erano stati formati abbiamo avuto una profonda conversazione e ci siamo detti:" Da ora in poi noi quattro lavoreremo sodo insieme." Al solo sentire degli Hey!Say!JUMP subito dopo.....

-Deve essere stato molto difficile per te.
Quando qualcuno debutta almeno una decina di migliaia di persone se la prendono.
Molte centinaia forse migliaia di persone sognano di debuttare. Chiunque viene scelto deve anche sopportare le frustrazioni di queste persone. Facendo parte di un gruppo chiamati Hey!Say!JUMP, mi sono sentito in colpa verso gli altri due ed è stato doloroso per me. Comunque sapevo che siccome ero stato scelto dovevo fare del mio meglio.

-Il concerto di debutto dei JUMP è stato nel Tokyo Dome.
A quel tempo c'erano poche fans che erano venute solo perché gli piacevano gli Hey!Say!JUMP. Kis-My-Ft2, A.B.C., e molti juniors si esibirono al nostro concerto. Sono sicuro che loro non volevano "visitare il concerto degli Hey! Say! JUMP". Mi sono sentito in colpa per quello che stavamo facendo passare ai juniors.

-È stata davvero una situazione difficile.
Io avevo davvero un buon rapporto con
Kitayama e Tottsu come junior e andavamo a mangiare insieme un paio di volte alla settimana. Questo non cambiò molto dopo il mio debutto, pensavo che da qualche parte nel loro cuore avrebbero potuto pensare molto. Bé.... è stato davvero triste.

-Come ti sei sentito quando i Kis-My-Ft2 e gli A.B.C-Z hanno debuttato?
Ero tanto felice come se stesse accadendo a me. Anche se sono abbastanza sicuro che i Kis-My-Ft2 e gli A.B.C-Z mi avrebbero dato una botta in testa se avessero sentito questo (ride). Sì, ero davvero felice per loro e ho sentito la rivalità. Credo anche di aver mandato una mail a Kitayama subito dopo l' annuncio del loro debutto. Qualcosa come "Congratulazioni". La sua risposta fu:"Da adesso in poi siamo ancora più rivali".

-Ho sentito dire che sei andato al concerto di debutto dei A.B.C-Z.
Sì, ci sono andato. Nel MC ho detto qualcosa del genere: "Io amo gli A.B.C-Z più di chiunque altro qui." (ride)

-Ahahahahah
Ricordo di essere stato davvero invidioso di Hasshi (Hashimoto Ryosuke). Volevo davvero stare negli A.B.C-Z. Ma non so fare le capriole all'indietro quindi sono finito negli Hey!Say!JUMP (ride) sto scherzando, ma a quel tempo ho davvero invidiato Hasshi. Volevo fare qualcosa con i 4 fratelloni degli A-B-C. Quando ho avuto l'opportunità di stare con loro nel musical “She Loves Me”, ho pensato:"Scusa Hasshi, lasciami prendere in prestito loro 4 per un po' ".

-Lo scorso mese durante l'intervista Arioka Daiki ha detto che voi siete sempre stati degli "estranei". Sento che i JUMP si sono sempre addossati molte cose.
Credo che questo sia vero. Al countdown, perché abbiamo membri che non hanno speso molto tempo a ballare dietro i nostri sempai, avevamo la sensazione che gli Hey!Say!JUMP era come..... diverso dagli altri gruppi. Quella differenza c'è ancora. Anche adesso sento che i nostri sempai non ci conoscono.

-Come ha fatto il legame degli Hey! Say! JUMP a diventare forte?
Credo che la maggior ragione sia il numero di volte che facciamo concerti e live rispetto ai gruppi della nostra età. Abbiamo avuto tante occasioni quando avevamo tempo dove ci sedevamo e discutevamo di come rendere le cose migliori, di come intrattenere il pubblico. All'inizio eravamo fuori tempo con i balli e tutto quello che io e Hikaru potevamo dire era:"Facciamolo". Più cose facevamo e più forte il nostro legame diventava.

-Capisco
Inoltre, fin dall'inizio tutti mi trattavano come un loro sempai. Non mi piaceva molto perché non mi trattavano come un membro del gruppo, ma come un sempai chiamandomi "Yabu-kun". Ho pensato che non era giusto, quindi ho deciso di fare del mio meglio per diventare lo sciocco del gruppo. Se io scherzavo anche gli altri scherzavano.

-Quindi hai sempre agito per il bene del gruppo
Sì, ma credo che sia stato un po' dopo che abbiamo debuttato. Un giorno il nostro coreografo è venuto per parlare con me in privato. Mi disse: " Yabu. Quello che stai facendo è importate, hai bisogno di abbaterre i muri nel tuo gruppo. Ma tieni sempre a mente che qualunque cosa farai, il resto del gruppo ti seguirà. Quindi sia che si tratti di lavoro o le maniere di un idol, tu hai bisogno di farlo correttamente e in modo indipendente." Mi sono sentito responsabile per il gruppo.

-C'erano dei membri a cui prestavi attenzione?
Credo che ero abbastanza severo con Keito. Keito era piccolo e ogni volta che finiva nei guai, era solito piangere. Credo che il suo orgoglio non lo lasciasse piangere, davvero, quindi ogni volta che lo faceva
diceva:" Mi fa male la testa, mi fa male la testa." Era abbastanza ovvio. (ride)

-Ci sono stati altri membri con cui ti sei arrabbiato?
Beh è stato piuttosto brutto quando Takaki stava girando Gokusen (ride). Lo sapevo che stava mettendo un sacco di fatica in quel drama e a eseguire quel ruolo. Ma c'erano momenti in cui si comportava esattamente come il suo personaggio anche nella vita privata e con i JUMP. Lui non era sul set di Gokusen, ma sembrava che ci stava sempre a fissare (ride).Il resto del gruppo faceva cose divertenti, mentre lui stava fuori dal cerchio da solo, guardandoci con freddezza. Ho pensato, e se il nostro staff o le nostre fans avessero visto questo? Avrebbero si sicuramente pensato che Takaki è lasciato fuori dal gruppo, che lui non è dispoto a farne parte. Ma lui non è così. Io conosco Takaki da quando eravamo junior. Lui è gentile e pensa ai suoi amici anche se a volte è un "chicken". Sapevo che se sarebbe andato avanti sarebbe stato male sia per il gruppo che per Takaki.

-Cosa hai fatto in questa situazione?
Sapevo anche come si sentiva. Aveva lavorato con persone che non facevano parte della JE e ha sentito il bisogno di ampliare le sue opinioni. Usciva anche con i membri di Gokusen. Ma se non ci avessi pensato bene e glielo avessi solo detto avrebbe peggiorato le cose, ho cercato di invitare Takaki ad andare a mangiare fuori e quando si stava incontrando con i membri di Gokusen improvvisamente mi sono unito a loro e l'unica persona che conoscevo era Takaki (ride).

-È stato efficace?
Non lo so. Spero solo che in pochi anni si rendi conto che era un po' strano a quel tempo. Come: "Perché Yabu-chan era lì, allora?" (ride) A dire il vero, ultimamente sta menzionando cose di allora. (ride)

-Okamoto-kun non ti ha detto niente?
No, fino ad adesso sta ancora lavorando sodo. Questa é in realtà una delle sue buone qualità.

-Quando ti sei sentito grato di essere un membro dei JUMP?
Il momento in cui l'ho sentito fortemente é stato due anni dopo il debutto, al Tokyo Dome che é stata l'ultima tappa del nostro tour.

-Che é successo?
Dovevo fare il discorso di chiusura prima di cantare "Born in the Earth" ho visto l'arena piena di persone e ho iniziato a piangere. Io davvero non volevo piangere davanti al pubblico, pensavo che non era kakkoi, ma le lacrime sono uscite fuori da sole e non ho potuto fermarle.

- Quale pensi sia stata la ragione delle tue lacrime?
Sono spuntati un sacco di ricordi. Quando abbiamo avuto il nostro primo concerto al Tokyo Dome, non avremmo potuto farlo senza l'aiuto dei juniors. Il nostro gruppo era così sparpagliato...tutti questi ricordi mi tornarono alla mente. Sapevo che questa volta, queste persone erano venute per vedere noi. Tutte queste persone erano venute per vedere glu Hey! Say! JUMP. Stavo piangendo così tanto, non potevo parlare e neanche cantare. Sì...ricordo ancora chiaramente quel momento...non potevo smettere di piangere.

-Anche gli altri membri stavano piangendo, vero?
Sì, credo che provavamo le stesse cose. Abbiamo superato tante cose per insieme. Da quel momento ho capito dal profondo del cuore che ero grato di essere un membro.

-Come ti sei sentito quando hanno debuttato gli NYC
Quando fu annunciato il loro debutto, ho spedito dei fiori agli NYC dicendo Congratulazioni. Dalle mie congratulazioni, credo che le fans degli Hey!Say!JUMP sarebbero state in grado di capire e accettare gli NYC.

-Eri geloso?
Neanche per sogno (ride). Yamada non ha debuttato da solista? Nessuno dei membri era geloso. Perché solo Yamada? Perché non possono cantarla gli Hey!Say!JUMP? ...nessuno di noi ha detto questo. Non ci abbiamo neanche pensato. Io penso che tutti sanno che ogni cosa che fa Yamada, i suoi sforzi contribuiranno al successo del gruppo. Noi eravamo stimolati da lui e che tutti noi dobbiamo fare il possibile in modo da poter portare il gruppo in alto. Quindi sia il debutto degli NYC che quello da solista di Yamada, invece di gelosia li stavamo sostenendo.

-Giusto
Credo che tutti sappiano che non possiamo sprecare nessun giorno. Facendo sforzi per se stessi alla fine porta crescita al gruppo. Quindi abbiamo iniziato a sentire che avevamo davvero bisogno di fare le cose per bene da soli, senza dipendere sempre dal gruppo.

-Questa è una buona cosa.
Quindi quando guardo le attività individuali degli altri membri li apprezzo e a volte penso:"Se fossi al loro posto......." Penso che tutti noi lo facciamo. Certamente i Kis-My-Ft2, A.B.C-Z e i Sexy Zone sono tutti nostri rivali, ma credo che nel nostro gruppo, come individuali, siamo tutti rivali. Ad esempio se uno di noi recita in un drama e ottiene l'attenzione del pubblico, quando ritorna nel gruppo e continua ad esibirsi come membro degli Hey!Say!JUMP, ci sono di sicuro persone che prima non ci conoscevano finché non si accorgono che quella persona fa parte del nostro gruppo."Oh, quel ragazzo è degli Hey!Say!JUMP!" Credo che si tratti di un ciclo per il gruppo per essere migliore.

-Ottenendo un sacco di attenzione e portarla indietro nel gruppo.
Esattamente. Così quando ho visto Yuto recitare in Hanzawa Naoki ho pensato che anch'io dovevo lavorare sodo. Mi ha motivato.

-Questa è davvero una buona relazione.
Fino a poco tempo fa venivo chiamato Yabu-kun. É solo recentemente, in questi 1-2 anni, che Yabu-kun é stato cambiato con Yabu-chan. Tutti, eccetto Inoo e Hikaru, mi chiamavano Yabu-kun, ma per qualche motivo é cambiato senza che me ne rendessi conto. Non ero più un sempai, ero parte del gruppo.
Credo davvero che sia una buona cosa che posso stare allo stesso livello degli altri. Oh, però mi sono sentito un po' seccato quando Keito ha iniziato a chiamarmi Yabu-chan (ride)

-Ahahah Hai pensato davvero tanto al gruppo e ai membri.
Anche sono il figlio più piccolo, dopotutto nel gruppo sono il più grande. (ride)

-Quindi quando Yabu-kun ha i suoi problemi, con chi ti consulti?
Nessuno in particolare.

-Li tieni tutti su te stesso?
Bé, non è come se ne parlassi direttamente, ma quando ci state decisioni da prendere, la presenza di Hikaru é stata importante. Ho sentito che non ero solo, che non ero l'unico richiesto a fare queste cose. Siamo sempre stati insieme e abbiamo avuto ruoli simili. Noi non diciamo cose come:" Ok, facciamolo in questo modo" ma il fatto che c'era
Hikaru ero in grado di pensare che non ero l'unico. Mi ha sempre dato un sostegno emotivo ogni volta, durante ogni momento critico, e non ero solo. Ho detto che mi sento a disagio a essere chiamati YabuHika, ma da qualche parte nel mio cuore, sono solo imbarazzato e segretamente felice di essere chiamati così. É come un onore.

-Infine, dicci dei tuoi pensieri sui JUMP in futuro.
Tutti stiamo puntando per diventare un gruppo che puó sentirsi fiero di se stesso ovunque vada. Come ho menzionato prima, tutti i membri sanno che ogni giorno é importante. Condividiamo il pensiero che dobbiamo tutti lavorare sodo adesso. Quindi chiedendoci: "Come cambieremo? Come possiamo cambiare?" Ci aiuterà di sicuro a portare cambiamenti positivi. Ci chiediamo costantemente in cosa manchiamo. Siamo come un intero blocco di positività, quindi, davvero non vedo l'ora di vedere come saremo in futuro.

Tags:

Arioka Daiki 10000 word intervista

-Che tipo di bambino eri?
Un monello e dico sul serio. Mi dispiace per i miei insegnanti dell'asilo e per i miei genitori che mi dovevano sopportare, a quel tempo.

-Cosa facevi?
All'asilo, mi piaceva toccare il seno delle maestre.

- Ahahahah
Ho fatto anche piangere un sacco di bambine

-É come se ti piacessero e sentivi il bisogno di stuzzicarle?
No, era più perché portavo via il mio giocattolo preferito dalla bambina e la mia maestra diceva: "L'ho hai preso perché ti piace ...chan e volevi la sua attenzione, vero?"
E io dicevo: "No"ma poi per qualche ragione la bambina diceva: "oh, è così, allora va bene."

-Quindi eri abbastanza sfrenato.
Anche in quella foto di gruppo dell'asilo, sono il bambino che caccia la lingua da fuori.

-Hai un fratello che è cinque anni più grande di te, vero?
Andavate d'accordo?
Credo di sì. Ma quando andavamo a fare shopping io cantavo davvero forte e lui diceva: "Per favore è imbarazzante, non voglio camminare con te".

-Che tipo di canzoni cantavi?
Cantavo un sacco di canzoni di Matsuda Seiko-san.

-Quindi, cosa volevi fare da grande? Ogni giorno volevo sempre diventare qualcuno di diverso. Mi piaceva guardare documentari
e ogni volta che c'era qualcosa a che fare con host club e cose del genere dicevo a mia madre: "Sarò un presentatore!" Ma alla fine, credo che volevo solo essere quello che sono ora. Intendo dire ero sempre alla ricerca di attenzioni.

-C'era qualche star che ti piaceva?
Mi è sempre piaciuto Katori (Shingo)-kun.

-Quindi hai sempre avuto interesse nel mondo dello spettacolo?
Sì, quando ero piccolo c'era una scuola di danza nei paraggi. Un dei miei migliori amici andava lì e anch'io ho iniziato ad andarci. Ma quando ci sono andato, stavo in una classe diversa da quella del mio amico e c'erano bambine in body attorno a me. Lo odiato.
Ma quella scuola faceva alcune cose associate al mondo dello spettacolo.

-Capisco
L'ho solo sentito dire da mia mamma di recente, ma c'è stata una volta in cui sono finito nei guai con un membro dello staff davvero severo, e sulla strada di ritorno a casa piangevo e dissi a mia madre che sarei diventato famoso. É una credenza piuttosto infantile, che, si sa, pensi che essendo famosi non ti cacci nei guai.

-E suppongo che eri popolare tra le ragazze a scuola.
Ad essere onesti, sì. Questo era più o meno il culmine di popolarità a scuola dalle ragazze. Dopo tutto sono stato classificato primo come il più popolare nell'annuario scolastico.

-Hai fatto l'audizione per la JE a 12 anni, vero?
Sì, quando stavo al sesto anno. Il mio amico che veniva alla stessa scuola di danza diventò un junior. É così che ho conosciuto la JE. Mi piaceva cantare e ballare. Quindi volevo solo stare su quel palco. Mi sono iscritto all'audizione e comunque non avevo niente da perdere.

-Quindi non ti aspettavi di passare?
Già, stavo nella stessa audizione di Chinen. Johnny'san improvvisamente parlò con Chinen e con me e ci disse di chiedere ai nostri genitori se potevamo fare un'audizione per un ruolo in un film.

-Per cos'era l'audizione?
Era un'audizione per "Ninja Hattori-kun". Dissero che ci sarebbe stato Katori-kun e volevo davvero farlo, ma quando ho chiamato entusiasta mia ma madre mi disse che non potevo mentre facevo la scuola di danza.

-Giusto.
Chinen stava chiamando sua madre accanto a me e ricordo che lui si lamentava di dover fare l'audizione che non voleva proprio fare. Ho spiegato a Johnny'san di come non potevo farla e lui disse solo: "Va bene, allora contattami quando finisce la scuola di danza."
Ho pensato di non avere futuro nella JE.

-Cosa è successo dopo?
Non ho fatto molto l'anno successivo, ma un giorno vidi il trailer "Ninja Hattori-kun" e c'era Chinen e dissi:"É quel ragazzino dell'audizione!!" Poco dopo lasciai la scuola di danza, quindi chiamai Johnny-san. Non credevo che si ricordasse di me, ma sorprendentemente se lo ricordava e mi disse di andare a NHK il giorno dopo.


-É stato così improvviso
Quando sono andato lì ho visto i Kis-my-ft2 che facevano pratica con i roller skates. Non avevo idea di cosa stava succedendo, quindi chiesi a Senga-kun un sacco di cose. All'inizio sembrava un po' civettuolo e pericoloso, ma in realtà era davvero gentile e ricordo Miyacchi (Miyata Toshiya) sorridendo come un matto mi chiese se sapevo il suo nome, ma io gli risposi:"Scusa, non ne sono sicuro" Ma lui rimase Kakkoi.

-Come é stato partecipare alle prove?
Stavamo provando le canzoni di Hikaru Genji-san, e bé, quel giorno improvvisamente mi dissero di fare parte dei J.J Express.

-Woah
Dico davvero. Ero come: "Cosa diavolo sta succedendo?" Ma, in realtà, all'inizio non sapevo neanche se facevo parte dei J.J Express. Come allo studio fotografico per i magazine e cose del genere, Inoo-chan e Yuto venivano chiamati, mentre io stavo solo lì seduto. Non potevo essere fiero e dire a tutti che facevo parte dei J.J Express. Era come se fossi una riserva.

-Pensavi al debutto a quel tempo?
Ero troppo occupato a fare il lavoro che ci davano. I J.J Express hanno avuto un rapido scambio di membri, come Tamamori che entrò improvvisamente e prima che lo sapessimo uscí. Ho visto succedere questo proprio davanti ai miei occhi, quindi ero sempre ansioso che sarei potuto sparire anch'io un giorno. Era come un gioco di sopravvivenza.

-E dopo questo Takaki é stato aggiunto ai membri dei J.J Express.
Takaki era così alla mano, quindi siamo diventati naturalmente buoni amici. Yuto, Takaki e io stavamo nello stage “Endless SHOCK” di (Doumoto) Koichi-kun e a quel tempo facevamo wrestle l'uno con l'altro ogni giorno prima di tornare a casa.

-Vediamo che dal 2006 in poi anche Yamada-kun ha iniziato a lavorare con i J.J Express
Ero abbastanza amico con Yamada da un po' prima dei J.J Express. Tornavamo a casa insieme dopo il lavoro, e anche se lui era più piccolo di me, aveva un temperamento maturo, aveva buon gusto nella moda e io stavo costantemente attaccato a lui.

-Di cosa parlavate quando tornavate a casa insieme?
Niente di importante, davvero.Non parlavamo mai di lavoro. Oh, Mi ricordo! Delle persone spaventose si avvicinarono a noi e dissero:"Cosa avete da guardare" e siamo tornati a casa piangendo (ride).

-Interessante. Abbiamo avuto l'impressione che i J.J Express fossero una specie di gruppo d'élite tra i junior.
Oh sì credo che eravamo privilegiati.....davvero. Ma era sempre solo fortuna. Le nostre abilità non erano mai al di sopra del livello di lavoro che ricevamo. Questo era quello che avevo sempre in mente. Noi, davvero non potevamo fare niente, né parlare né cantare né ballare. Anche il coreografo ci diceva tutti i giorni che eravamo il peggior gruppo nella storia della JE. Noi eravamo sempre quelli che causavano problemi durante le prove dello Shounen Club e coinvolgevamo Ya-Ya-yah, Kis-My-FT2 e A.B.C. in tutti i nostri problemi.

-A cosa pensavi quando finivi nei guai?
Ho sempre pensato che li avrei ripagati con il favore. Continuo a pensarlo.

-É l'anno 2007 e Arioka-kun, Takaki-kun, Yamada-kun, Nakajima-kun & Chinen-kun hanno formato gli Hey!Say!7.
Oh sì. Siamo stati chiamati improvvisamente mentre stavamo facendo le nostre prove per il concerto dei KAT-TUN. Lui ci disse:"Voi ragazzi siete Hey!Say!7". Ho trovato i membri piuttosto strani. É stata quella volta che finalmente incontrai Chinen e diventammo abbastanza amici parlando dell'audizione. All'inizio pensavamo che era solo un unit group formato per il tour. Ma ci capitò di cantare la sigla iniziale e finale di un anime, e presto vedemmo Hey!Say! fare parte del nostro concerto di junior.

-Voi ragazzi dovevate essere così felici.
Eravamo felici, sì ma..era complicato. Non é come se avessimo sciolto i J.J Express, ma lavoravamo come Hey!Say!7. E come se avessimo messo da parte Ya-Ya-yah, Kis-my-ft2 e A.B.C. per ballare davanti a loro. Sì era solo... complicato.

-Così sembra
Io ero sempre stato davvero un buon amico con Hikaru-kun e noi eravamo sempre insieme... finché gli Hey!Say!7 si formarono. Era doloroso siccome capivo come Hikaru-kun doveva sentirsi. Provare così tanto e però non essere selezionato nel nuovo gruppo. É solo... non molto piacevole.

-Quindi come si sono formati gli Hey!Say!JUMP?
Io e Takaki eravamo stati avvertiti di questo precedentemente da Johnny-san. Lui disse:"Sto pensando di creare un gruppo formato sui membri dei Hey!Say!7, ma penso che i due più grandi non hanno abbastanza forza."

-Quali erano i tuoi sentimenti?
Ero un po' infastidito. Specialmente perché lo sapevo. Sapevo molto bene che non eravamo giocatori forti nel nostro team. É stato sconvolgente sapere che venivamo riflessi così anche alla vista di altre persone.

-E quel nuovo gruppo erano gli Hey!Say!JUMP.
Così credo. É stato quando improvvisamente siamo stati chiamati per un intervista. Quando sono arrivato allo studio, lì c'erano Yabu-kun, Hikaru-kun, Keito... stavo pensando"Cos'è con questi membri? Oh, forse è per quella cosa..." Ma lo sapevo. Anche il nostro manager era come: "Lo capisci, vero? devi essere consapevole, Arioka."

-Quando vi siete incontrati per la prima volta come gruppo, cosa hai pensato?
Non lo so. Ho pensato che avevamo un infinito potenziale. Sicurezza senza ragione. Ricordo che ero super entusiasta per la formazione.

-Quali erano le tue opinioni sull'aggiunta di Yaotome-kun e Yabu-kun?
Mi sono sentito rassicurato...loro erano i due che ammiravo.

-Giusto.
Ma ci era stato specificatamente detto dal nostro manager che non era ufficiale, quindi non dovevamo dirlo a nessuno. Era come se stessi portando in giro qualche bomba. È stato difficile, non tutti i membri dei J.J Express erano lì, non potevo spiegarlo ai miei membri, non potevo dirlo ai miei genitori.

-Ricordo che tu dicevi che volevi essere il ponte che unisce i 7 e i Best, nella tua intervista prima del debutto.
I nostri membri variavano troppo in età e carriera. Alcuni membri non si erano neanche mai parlati prima. All'inizio ho sentito che saremmo stati abbastanza impacciati. Quindi mi sono sentito responsabile di stare in mezzo e unire il gruppo. Non è che andavo in giro e cercavo di forzare le conversazioni, ma cercavo di includere tutti.

-Il concerto di debutto è stato al Tokyo Dome. Voi siete stati i più piccoli ad aver avuto un concerto al Tokyo Dome. Qualche ricordo?
Onestamente non ricordo niente. Stavamo solo provando, provando, provando. Intendo dire ci siamo divertiti. Ma non potevamo proprio permetterci di guardare in giro abbastanza. Solo.....

-Solo?
Solo che è stato diverso da come pensavo. Eravamo davvero grati verso i Kis-my-ft2 e gli A.B.C che sono venuti ad esibirsi, ma allo stesso tempo è stato doloroso sapere che non avrebbe funzionato senza il loro aiuto.

- Capisco. Hai provato qualche sofferenza a sorpassare i più grandi Kis-my-ft2 e A.B.C.sul debutto?
Sì, intendo dire queste persone che erano il tuo team fino a pochi mesi prima, stanno ora ballando dietro di te.Non puoi dirgli "Grazie" perché suona meschino e "scusa" è anche peggio. Non potevo dirgli niente.

-È difficile
Potevo dire dire cosa tutti stessero pensando, non è difficile quando lavorato con loro 24/7. Loro stavano tutti pensando:"Perché diavolo devo stare dietro di loro?" Forse ero un po' ipersensibile. Ma stavano di sicuro provando qualcosa ed era difficile guardare le loro espressioni. É stato solo recentemente che siamo finalmente in grado di lasciar andare.

-Eri solo/triste
Onestamente in parte ero geloso di vedere come i junior stavano legando meglio dopo il nostro debutto e di come i sempai si prendevano cura di loro. I junior facevano stage con Takizawa-kun e andavano su Takey CHANnel e altre cose. Quindi ero invidioso a vederli andare in giro con i sempai.

-É difficile,vero?
Noi eravamo gli estranei. Eravamo sempre estranei/diversi. Sempre.

-Senza una casa a cui appartenere
Ma poi, ho sentito che Kis-my-ft2 e A.B.C hanno avuto un momento ancora più duro. Quindi ogni mese quando leggevo questa 10000 word intervista, ho davvero sentito questo.

-Vedo che voi siete andati avanti con tanti pesi sulle spalle
Perché le cose stavano andando così costantemente. Le persone pensavano a noi come élite. Ma questo non è così chiaro nella mia mente. É solo... che sentivo che c'era qualcosa di sbagliato in questo.

-Ed erano solo le cose che avevi bisognio di accumulare davanti ai tuoi occhi.
Io sinceramente non sapevo in cosa dovevo metter impegno. Sapevo solo che dovevo... provare.

-Qual'era il tuo supporto?
Le mie fans. Finimmo il nostro tour del 2009 al Tokyo Dome. Questa volta eravamo per conto nostro, senza A.B.C e senza Kis-my-ft2. Questa volta c'erano un sacco di persone. È stato solo questo che mi ha toccato: questo era quello che stavo cercando per il Tokyo Dome. C'erano così tante persone che ci sostenevano. E nell'ultimo MC, quando una persona ha iniziato a piangere, tutti gli altri hanno iniziato a piangere. Fino a quel momento ci siamo sentiti in qualche modo sparpagliati come gruppo, ma mi piace pensare che, quel giorno, tutto andò a posto.

-Ti sei sentito aiutato dai tuoi membri?
Decisamente.Come quando abbiamo avuto il nostro SUMMARY al Tokyo Dome city hall, quando mi è stato dato un posto da gestire da me. È stato quel poco dove ognuno di noi faceva dei giochi con i cani, bé non è andato troppo bene nelle prove. Intendo dire, cercare di unire i membri a lavorare insieme già è difficile poi aggiungi anche i cani. Non è che i cani ti ascoltano, lo sai. (ride)

-Ahahaahahah
Anche quando mancavano pochi giorni al SUMMARY non è andato bene. E non potevo partecipare ad alcune prove perché avevo uno show televisivo da registrare. Sono diventato così ansioso e sono rimasto indietro da solo alcuni giorni per cercare di farlo bene.
Sai, Chinen mi messaggió. Mi disse: "Fallo a modo tuo, Dai-chan. Andrà bene alla fine!" Quelle parole mi salvarono davvero. Capii come mi stavo sforzando troppo. Imparai a rilassarmi e a lasciare andare. Dopotutto, la cosa importante non è farlo il più preciso possibile, ma farlo in modo che tutti passino un bel momento.

-E non si può mai sapere
No. Credo che la mia posizione da MC sia iniziata lì.

-Quindi al contrario, è abbastanza ovvio quando gli altri membri sono giù o irritati?
Molto ovvio. Penso perché abbiamo passato buoni e cattivi momenti insieme.

-Chi è che si innervosisce facilmente?
Hmmm...credo Yamada. É probabilmente perché ha l'atteggiamento più passionale verso gli Hey!Say!JUMP e il lavoro in generale e questo significa comprendere di più, pensarci di più.

-Cosa dici a Yamada-kun quando sembra giù?
Sono solo naturale. Intendo, noi tutti sappiamo qual'è il problema quindi non c'è bisogno delle parole. Andiamo solo in un café e prendiamo una tazza di caffè, a volte ci sediamo in terrazza senza dire niente.

-Hai recitato in Kindaichi Shonen no Jikenbo con Yamada-kun, vero?


-Ma la colonna sonora è stata cantata solo da Yamada-kun. C'eri anche tu nel film, non eri combattuto?
Ah,sì, perché automaticamente supponevo che i JUMP l'avrebbero cantata.
Quando è stato deciso che lui l'avrebbe fatta da solista, ci abbiamo discusso abbastanza a lungo. All'inizio stavamo pianificando di andare a chiedere di fare in modo che la potessero cantare i JUMP. Ma per Yamada era un opportunità, anche una grande. Quindi ho deciso di dargli una gentile spinta per farglielo fare. Era così preoccupato. Gli ho detto che non doveva essere preoccupato per noi e che avrebbe dovuto aprire un varco per noi.

-Quindi cosa consideri un punto di svolta nei JUMP?
È abbastanza recente, ma sì, credo che sia stato l'Asia tour. Ci dissero che potevamo essere in grado di averne uno. Ma un giorno mentre stavamo provando, siamo stati chiamati e ci dissero:"È stato deciso che il tour non si farà. Okay ragazzi tornate a provare"...nessuno si mosse.

-Oh
Avevamo tutti bisogno di una spiegazione. È stata la prima volta in cui abbiamo mostrato
il nostro solido volere verso qualcosa. Credo perchè quando i JUMP hanno debuttato
alcuni di noi stavano ancora alle medie e in alcuni di noi si vedeva ancora l'aspetto di bambini. Abbiamo sempre seguito quello che ci dicevano gli adulti. E dalla prospettiva degli adulti credo che pensassero solo al minimo da fare. Quindi è stata la prima volta che abbiamo avuto una discussione. Non eravamo più bambini, volevamo sapere cosa stava succedendo e volevamo andare avanti su volere nostro non degli altri.

-Cosa ha innescato questo cambiamento?
Credo che è solo il senso del pericolo imminente.

-Sentivi il pericolo?
Definitivamente. Avevamo successo come ultimi ad aver debuttato, questo sarebbe cambiato con il debutto dei Kis-my-ft2,A.B.C-Z e Sexy Zone e lo sentivamo tutti.

-Vi siete sentiti insicuri con il debutto dei Kis-my-ft2 e A.B.C-Z?
Sentivamo che non potevamo stare inattivi, ma per lo più ci sentivamo elettrizzati. La vera battaglia stava per iniziare. Quando abbiamo debuttato sono sicuro che pensassero che noi non potevamo fare niente. Ma questo non è più vero. È cambiato così tanto da allora, dal nostro comportamento alle nostre esperienze. Certamente ogni gruppo ha il suo modo di essere. Ma non sottovalutateci.
Ero felice finalmente potevamo stare sullo stesso stage.

-Prima hai menzionato che è solo di recente che hai potuto parlare con i Kis-my-ft2 e A.B.C-Z senza nulla a parte. È successo qualcosa per essere di nuovo in grado di parlarci come prima?
Hmm Credo che per gli A.B.C-Z sia di grande fattore che siamo stati insieme per tre mesi per il Johnny's world. Abbiamo parlato con loro di un sacco di cose. Dopo questo quando i JUMP stavano conducendo lo Shounen Club, Kitayama-kun all'improvviso ci parló.

-Cosa disse?
Ci disse, se eravamo noi, avremmo fatto un lavoro migliore a condurre questo show. Sono abbastanza sicuro che voleva dire, e niente nella sua espressione o nel suo tono ci dissero che voleva dirlo come un cattivo commento. Era più come dare una gomitata a un rivale. Era come se avevamo bisogno di non pensare più a niente, avevamo bisogno di concentrarci su stimolarci a vicenda.

-Qualche personale punto di svolta?
Questo è davvero recente, Giugno 2013. È stato in quel periodo quando mi sono scontrato con un muro. Intendo tutti gli altri membri hanno uno strumento, o sanno recitare. E ho pensato che io non avevo niente. Niente

-Hmm
Ho viaggiato da solo nella speranza di un cambiamento. Intendo, se vai in un area che non conosci, che ti piaccia o no, dovrai parlare con delle persone. Ho pensato che forse sarei stato in grado di afferrare un senso di me lì. Quindi non ho pianificato niente, sono andato all'aeroporto di Hareda e ho preso il primo volo possibile. È successo che era un volo per Kagoshima, ho visto un segno per Yakushima. Una delle aree spirituali di Yakushima , quindi sono salito su un traghetto e sono andato lì.

-Abbastanza attivo da come capisco
Quando sono arrivato lì era già notte, quindi sono andato alla ricerca di un alloggio... e finalmente ne ho trovato uno. Dissi che volevo andare a vedere il cedro Yaku, e mi prepararono l'obento. Il cedro Yaku è situato in mezzo alla foresta, apparentemente ci vogliono 5 ore per arrivare, 10 ore in totale. Mi dissero che avevo bisogno di uscire per le 3, quindi dovevo fare un bagno e andare subito a dormire.

-Ti eri preparato per il giorno dopo.
Sentii il calore del cuore delle persone
e mi è davvero piaciuto andare lì. È stato allora che ho ricevuto una chiamata dal nostro manager... e non avevo detto a nessuno di come ero arrivato seguendo il mio cuore, non avevo detto a nessuno del mio viaggio. Il manager mi disse: "Hey, quindi avremo un incontro domani con i JUMP quindi assicurati di venire in questo posto a quest'ora." E non ho avuto altra scelta che dirgli che ero in Yakushima di Kagoshima. Ovviamente sono finito nei guai. Il manager disse:"Torna indietro subito!"

-E sei tornato indietro senza vedere il cedro Yaku?
Sentii che niente sarebbe cambiato se non sarei andato a vederlo, quindi dissi al manager che avevo davvero bisogno di vedere il cedro e quindi non sarei stato in grado di partecipare all'incontro il giorno dopo e ho riattaccato.

-Davvero.
Dopo quella chiamata ho mandato un messaggio a ogni membro. Gli dissi che avevo bisogno di cambiare, quindi ero in viaggio per conto mio. Gli dissi che non sarei potuto tornare indietro il giorno dopo e che mi dispiaceva. Chiamai Yamada dopo il messaggio. Gli dissi brevemente dei miei piani, quindi andava bene. Gli chiesi se dovevo davvero fate uno sforzo per tornate indietro, ma lui disse che non avrei dovuto, perché questo viaggio sarebbe stato di valore per me. Quelle parole mi colpirono così forte che piansi.

-È stato carino da parte sua
E anche dopo la chiamata, Yamada fece una foto con la sua famiglia e me la spedì, dicendomi di divertirmi. Mi fece di nuovo piangere. Ho ancora quel messaggio. Lo custodisco.

-Cosa dissero gli altri membri?
Loro dissero che andava bene. Ma alcuni membri non risposero, e pensai che fosse ragionevole che fossero arrabbiati con me. Ma poi...quando li ho visti loro erano come:"Quindi com'è andata?" Erano così gentili.

-Sei fortunato ad avere un gruppo così premuroso?
Anch'io lo penso. Voglio bene a tutti loro.

-Sono sicuro che ha avuto un'effetto immediato, ma il tuo viaggio da solo ti è stato utile?
Beh la prima cosa che mi è successo di fare dopo che sono tornato da Yakushima è stata la registrazione per un music show di Come On A My House e lì un sacco di persone mi dissero che sembravo diverso,in modo buono. Lo so che è un po' strano, ma sento che è stato importante, e ci sono stati degli effetti. Piú di tutto, mi sono sentito sicuro.

-Che tipo di sicurezza?
Mentre stavo camminando a Yokushima per dieci ore, stavo solo pensando. La strada che abbiamo seguito è stata piena di cose, e probabilmente ce ne saranno molte di più in futuro, ma sapevo che non era la strada sbagliata che stavamo seguendo. Ho sentito che quell'entusiasmo e quella sicurezza senza ragione che avevo sentito la prima volta che ci incontrammo non erano affatto sbagliati. Ho sentito che era meglio se continuavamo a muoverci. Camminavo a fatica volendo vedere i miei membri.

-Infine, quali sono stati i momenti più felici o indimenticabili come membro degli Hey!Say!JUMP?
Il più felice e indimenticabile...il concerto del debutto né è uno, la seconda volta che siamo andati al Tokyo Dome né è un'altro, il Summary né è un'altro ancora. Anche il JOHNNYS' WORLD né è sicuramente uno. Ogni volta che compiamo qualcosa di grande riunisco tutti insieme per fare una foto. Non voglio dimenticare il momento in cui riusciamo a superare un grosso ostacolo e ho sentito che in questo memento, avremo il meglio delle espressioni e sento che in questo momento avremmo la migliore delle espressioni. Ogni volta quello che sentivamo era il momento più felice continua a ridipingersi. Credo che il sentimento della gioia in quel momento di ridipingere che continua a creare nuovi momenti. Insieme con le fan, insieme con noi 9.